Vai al contenuto

Analisi rifiuti

Le analisi rifiuti e la loro gestione è un settore alquanto complesso regolato da un “apparato” normativo in continua evoluzione.

La F.lli Lauricella-LAM S.r.l. effettua campionamenti e analisi rifiuti, finalizzate alla classificazione dei rifiuti per l’ammissibilità in discarica ai sensi del D.M. 27/09/2010 e sni o per il recupero del rifiuto.

Conferimento in discarica

RifiutiIl D.M. 03/08/05 prevede che la caratterizzazione dei rifiuti sia a carico del produttore, al fine di determinare l’ammissibilità del rifiuto in discarica. La caratterizzazione ha lo scopo di fornire informazioni fondamentali in merito ai rifiuti (tipo e origine, composizione, consistenza, tendenza a produrre percolato, possibilità di trattamento, parametri critici, ecc.). Tale caratterizzazione deve essere eseguita in occasione del primo conferimento e ripetuta ad ogni variazione significativa del processo originante i rifiuti e comunque almeno una volta all’anno.

Conferimento ad inceneritori (impianti di termovalorizzazione)

Il D.lgs 133/2005, prevede che il gestore dell’impianto di incenerimento acquisisca dal produttore del rifiuto informazioni sulla composizione chimica dello stesso, al fine di verificare il rispetto delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione all’esercizio dell’impianto.

Conferimento ad attività di recupero dei rifiuti, operante in regime semplificato

Per questo tipo di recupero, ai sensi del D.M. 05/02/98 e del D.M. 161/02, è stabilito che le analisi siano eseguite dal produttore, in occasione del primo conferimento all’impianto e successivamente ogni 24 mesi (12 nel caso di rifiuti pericolosi) e comunque ogni volta che intervengano modifiche sostanziali nel processo di produzione che ha originato tali rifiuti.

Analisi non obbligatorie

Le analisi rifiuti non sono obbligatorie nei seguenti casi:

  • Rifiuti assimilati ai rifiuti urbani e smaltiti mediante il servizio di raccolta dei rifiuti urbani (es. cassonetti stradali, raccolta porta a porta).
  • Rifiuti conferiti ad attività di trattamento dei rifiuti operanti in regime ordinario ai sensi dell’art. 208 del D.lgs 152/06, sempre che tali analisi non siano richieste dal gestore dell’impianto di trattamento.

Servizi offerti:

  • Campionamento dei rifiuti (D.M. 27/09/2010).
  • Analisi rifiuti, classificazione rifiuti ed attribuzione codice CER.
  • Analisi di terre, rocce da scavo, materiali da demolizione.
  • Analisi su campioni massivi e FAV (Fibre Artificiali Vetrose).
  • Analisi dei rifiuti per il recupero in altri cicli di produzione (D.M. 05/02/98 e D.M. 186/06).

Articoli:

Rifiuti recuperabili D.M. 186/06, modifiche al D.M. 5/2/98

Riferimenti normativi:

Modifiche introdotte dal D. L.vo 186/06
D.M. 27/09/2010
D.lgs 152/06
D.M. 03/08/05
D.lgs 133/2005
D.M. 161/02
D.M. 05/02/98

Pagina aggiornata al 21/06/2017

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Per ulteriori informazioni consultare l'apposita pagina "Cookie Policy" sotto la voce "Menu Rapido". Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi